mercoledì 25 settembre 2013

Recensione: Planetes

Dalla copertina del manga si potrebbe scambiare per una classica opera fantascientifica, ma in realta di fantascientifico c'è solo l'ambientazione. Nel manga la fantascienza è un veicolo per dire qualcos'altro quindi scordati di vedere invasioni aliene, robot o tecnologie assurde (Come apparecchi che vadano alla velocità della luce). In un'epoca dove le risorse energetiche scarseggiano, lo spazio è l'unica risorsa disponibile, l'opera segue le vicende di un gruppo di "spazzini" spaziali, il loro compito è di far evitare la distruzione dei satelliti e navi da parte di rifiuti abbandonati nell'atmosfera terrestre.
Il ritmo dell'opera è abbastanza lento e potrebbe sembrare noioso, ma dopo aver visto i primi episodi la noia sparisce e tutto acquista più senso.
L'argomento principale del manga è il sogno dell'uomo.
In fine i PRO dell'opera sono:
-Una buona caratterizzazione dei personaggi
-I dettagli sono curati
-L'opera lascia il segno
Contro:
-C'è poca azione, questo potrebbe risultare pesante
-La conclusione lascia delle questioni in sospeso
Lo consiglio assolutamente agli amanti della fantascienza, e lo sconsiglio a chi da un fumetto/anime pretende l'azione.
Cover del prima numero dell'edizione deluxe

















Recensione del buon Falcus di AnimeeMangaITA